Pallina Nel Tubo Di Scarico Della Lavatrice

Pallina Nel Tubo Di Scarico Della Lavatrice pallina nel tubo di scarico della lavatrice

la pompa di scarico gira e non è intasata;-il filtro è pulito;-la cuffia che porta La sfera che hai trovato nel manicotto di scarico, il quale tu chiami cuffia proveniente dal tubo di scarico puo far uscire dalla sua sede la palla. horovice.info › lavatrice-miele-wa-voilte-non-. metterlo in vasca, e l' acqua non esce, se soffio nel tubo di scarico sento resistenza (c'e' la pallina nel soffietto che impedisce la risalita degli odori) il motore della pompa provato al tavolo ha una discreta coppia, la girante e'. MANICOTTO,PALLA,TUBO,OKO,EVO,II,AQUALTIS,ARISTON,INDESIT,​LAVATRICE,SCARICO,ORIGINALE,C Nel caso tu decida di intervenire personalmente per cercare di riparare il guasto La prima cosa da fare è quella di scollegare il tubo di scarico della lavatrice e.

Nome: pallina nel tubo di scarico della lavatrice
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 26.76 MB

Il detergente per tessuti amico della natura. Da solo sostituisce il detersivo, l'anticalcare, l'ammorbidente e l'ossigeno attivo. Non contiene additivi chimici né tensioattivi funzionali. Il principio lavante, sul quale è stata compiuta una sperimentazione della durata di tre anni, si basa sulla ionizzazione dell'acqua, i cui agglomerati molecolari vengono ridotti dalle cariche negative emesse da WashBall Class.

Le molecole con la nuova consistenza passano più facilmente tra le fibre dei tessuti rimuovendone lo sporco solubile in acqua e gli odori. WashBall Class provoca un effetto antibatterico, antiacaro e igienizzante, previene eventuali allergie dell'epidermide ed irritazioni. Rispetta colori e tessuti e preserva tubature, fosse biologiche e scarichi.

Strettamente necessario Questi cookies sono necessari per far funzionare il nostro sito web e per mantenerlo sicuro. Funzionale Questi cookies ci permettono di fornire funzionalità avanzate e di personalizzare i contenuti per voi. Ad esempio, vengono utilizzati per riconoscervi quando ritornate sul nostro sito web.

Il Sito del Fai Da Te

Possono i raggi infrarossi scindere una molecola d'idrogeno? Possono farla bollire, se sono alla giusta intensità. In realtà non è ben chiaro cosa faccia la molecola dell'acqua sottoposta a intensi campi elettromagnetici.

Per ora non ci sono studi accertati che parlano di infrarosso in grado di scindere l'acqua.

Acquista su Amazon.it

In ogni caso si tratterebbe di intensità enormi, non generabili senza le strumentazioni adatte. Come fa una palla di plastica e ceramica ad eliminare "i composti cloridrici nell'acqua"? Dove li nasconde? E cos'è la "pressione superficiale"?

Esistono dei mezzi per eliminare il cloro dall'acqua, ma solo tramite l'uso di metalli o di particolari molecole organiche; non se ne vede, poi, lo scopo: i cloruri sono presenti dovunque, anche nell'acqua per la pasta. Non viene in mente nessun modo per poter tirare via il cloro usando sfere di plastica e ceramica, ma finché non viene analizzata la Biowashball non si possono esprimere giudizi definitivi.

Biowashball

La "pressione superficiale" non esiste. Se la tensione superficiale diminuisce, aumenta il grado di "lavaggio" ovvero nel caso specifico l'acqua bagna e scioglie meglio le sostanze che normalmente non verrebbero sciolte. I tensioattivi sono il vero motivo per il quale i detersivi puliscono, il resto ha funzioni accessorie come antibatteriche, sbiancanti, eccetera.

Le spiegazioni tecniche fornite dai siti ufficiali che promuovono la pallina, insomma, non reggono granché.

Una pallina che emette raggi infrarossi, e per di più "potenti", senza avere una fonte di energia, suona molto sospetta.

Ma c'è di più.

CORONAVIRUS

I test Il settimanale di difesa dei consumatori Il salvagente ha effettuato, nel numero di novembre , un test comparativo usando i metodi di laboratorio standard adoperati per valutare i detersivi: in estrema sintesi, risulta che la Biowashball ha la stessa efficacia dell'acqua pura o poco più, e che anche la sua azione meccanica di sfregamento è trascurabile.

Anche secondo gli esperti della rivista le spiegazioni di funzionamento ufficiali sono prive di senso, e gli aneddoti di successo nel lavaggio segnalati da vari utenti della Rete sarebbero dovuti semplicemente al fatto poco conosciuto che l'acqua, anche da sola, ha comunque un buon effetto lavante.

In effetti i test informali che ho condotto personalmente sui calzini delle mie figlie cosa non si fa per la scienza confermano che la differenza fra lavaggio con acqua e lavaggio con Biowashball è trascurabile.

I calzini vengono ragionevolmente puliti, almeno per quel che occhio e naso possono rilevare, anche con l'acqua, senza pallina. Anche la trasmissione Mi manda Raitre del 28 novembre ha svolto dei test standard sulla Biowashball, coinvolgendo anche laboratori specializzati nell'analisi delle ceramiche per il CNR.

Pallina Dosatrice per Detersivo

Risultato identico: lavare con acqua e Biowashball è come lavare con acqua e basta. Visto che la Biowashball viene reclamizzata come prodotto di origine svizzera anche se in realtà reca il marchio Made in Korea , anche la TV svizzera ha indagato sulla Biowashball, con il programma Patti chiari del 16 gennaio www3.

Ancora una volta sono stati confermati i risultati dei test precedenti: quando la si prova in un confronto oggettivo, con le strisce di riferimento standard per la valutazione dell'efficacia dei lavaggi, la pallina lava appena leggermente meglio di quanto lo faccia l'acqua da sola e non regge il confronto con il detersivo.

Il risultato sui capi è sconfortante. L'unica differenza, rispetto ai test precedenti, è la riduzione dell'odore dei capi lavati con Biowashball rispetto a quelli lavati con sola acqua.

Su questo punto la dottoressa in chimica Anna Tampieri del CNR, interpellata dalla trasmissione, rileva che la plastica della pallina e la ceramica delle sferette interne hanno entrambe un contenuto di ossido di titanio che permetterebbe loro di agire da fotocatalizzatori, e le sferette sono porose, per cui potrebbero realmente eliminare o assorbire determinati tipo di sporco e di odori.

Ma lo potrebbero fare soltanto se le concentrazioni di questo ossido di titanio fossero ben più alte di quelle contenute nella pallina. C'è anche un altro tipo di test: quello descritto nella documentazione riservata di una nota marca di elettrodomestici che ho potuto visionare.

Washball Class rispetta totalmente l'ambiente 3. Sostituisce completamente il detersivo tradizionale, liquido, la polvere, il sapone, l'ammorbidente garantendo una perfetta pulizia.

Con una piccola palla colorata si può salvare il mare!

Rispetta tessuti e colori mantenendo i vostri capi come nuovi per lungo tempo, senza aggredirli ma semplicemente detergendoli. Grazie ai suoi componenti anti-acaro svolge una azione igienizzante.

Non contiene prodotti chimici o allergizzanti quali fosforo, boro ecc. Risparmio garantito. Washball Class non rilascia sostanze grasse o residui solidi, rispetta le tubature, le fosse biologiche e le fognature avendo inoltre su di esse un' azione antibatterica.

Ionizza l'acqua di lavaggio, purificandola.