Impianto Di Scarico Auto Schema

Impianto Di Scarico Auto Schema impianto di scarico auto schema

L'impianto di scarico è un sistema complesso che parte dal motore e giunge fino all'estremità dell'automobile. Un impianto di scarico completo. Impianto di scarico (ad eccezione dei collettori di scarico) di un'automobile, composto da un tubo di scarico con convertitore catalitico, silenziatore centrale e​. Da quali parti è composto l'impianto di scarico è quale è il suo ruolo nei che parte dal motore stesso e arriva fino all'estremità dell'auto. L'impianto di scarico è un sistema complesso formato da diverse componenti, essenziale per diverse funzioni nelle auto e moto: espellere i gas. Quando si pensa all'impianto di scarico auto, generalmente si ha in mente il tubo di scappamento e la marmitta, che sono le parti visibili di tutto il sistema.

Nome: impianto di scarico auto schema
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 55.62 Megabytes

Terre di cuochi sopraffini, di piloti indomabili e di impareggiabili liutai. Dovevano emettere suoni. Oggi il prodotto acustico delle vetture che escono dal chiuso delle officine di Maranello ha una fama internazionale non inferiore a quegli strumenti ad arco. La sonorità di scarico di una Ferrari è talmente unica e viscerale che le si perdona un livello sonoro a volte persino troppo alto.

Questa domanda era già stata posta per affrontare il tema della riduzione del rumore di scarico il limite di legge si è abbassato di 10 volte negli ultimi 40 anni , ma ragionare in termini di suoni richiedeva strumenti completamente nuovi per essere in grado non solo di ridurre indiscriminatamente il contenuto acustico del motore, ma anche di discriminare tra suoni gradevoli e suoni sgradevoli: distinguerli, riconoscerli, e trattarli diversamente.

La domanda non è banale come sembra. Queste vibrazioni si propagano in forma di onde sferiche dopo essere state originate da un oggetto in movimento, che ne è la sorgente, e hanno due caratteristiche fondamentali: frequenza e ampiezza.

In questa maniera la turbina lavora in condizioni stazionarie e ne consegue un rendimento elevato, essendo ottimizzata in funzione dei parametri di progetto; a questo si aggiunge il vantaggio di semplificare i collettori di scarico, anche se più ingombranti, facilitando la collocazione del turbocompressore nella regione più comoda al costruttore. Diagrammando quanto appena detto su un grafico entalpia-entropia, il problema viene ulteriormente evidenziato.

Tecnica: Impianti di scarico

Supponendo di poter espandere isoentropicamente i gas fino alla pressione ambiente pa, il lavoro isoentropico Lis trasmesso dallo scarico alla turbina Lis t è nettamente inferiore rispetto a quello disponibile nel cilindro Lis c. Per queste ragioni, le soluzioni a pressione costante sono impiegate principalmente in impianti fissi, i quali richiedono prestazioni meno vincolanti in termini di prontezza. Turbocompressore a doppio stadio BorgWarner, progettato per i motori Volkswagen Euro 6.

La versione 2.

Da quali parti è composto l'impianto di scarico è quale è il suo ruolo nei confronti del motore?

Alcuni sistemi consideravano inoltre la contropressione dei gas di scarico come pressione di regolazione per l'attuatore a depressione. In alcune condizioni operative il ricircolo dei gas di scarico viene completamente disinserito.

Tale condizione è consentita dall'integrazione di valvole di commutazione elettriche nel cavo di comando. Nonostante queste opzioni di influenza, il sistema continuava a dipendere dalle condizioni di carico del motore e dal vuoto del tubo di aspirazione associata per il comando dell'attuatore.

RICIRCOLO DEI GAS DI SCARICO E VALVOLA EGR

Elettrovalvola EGR Per soddisfare i requisiti dei motori moderni senza dipendere dal vuoto del tubo di scarico, furono sviluppati azionamenti elettrici per le valvole di ricircolo dei gas di scarico. Contestualmente furono integrati sensori per il riconoscimento della posizione della valvola. Tali sviluppi consentono una regolazione esatta con tempi brevi. Gli azionamenti elettrici odierni sono i motori a corrente continua, oltre ai motori passo passo e ai magneti di rotazione e sollevamento.

Anche la valvola regolatrice vera e propria è cambiata nel corso del tempo. Oggi, oltre alle valvole ad ago e a disco con diverse misure e dimensioni, vengono impiegate anche valvole di registro e a cerniera.

I collettori di scarico a contropressione variabile e lo scavenging

Stabilisce un collegamento tra il tubo dei gas di scarico e il tratto di aspirazione In base al comando, la valvola EGR abilita l'apertura della valvola lasciando scorrere i gas di scarico nel collettore di aspirazione. La valvola EGR è disponibile in diverse versioni: versione a una o due membrane, con e senza riscontro della posizione o sensore di temperatura e naturalmente elettrica.

Riscontro della posizione significa che sulla valvola EGR è installato un potenziometro che invia alla centralina segnali sulla posizione della valvola. Tale condizione consente un rilevamento esatto della quantità dei gas di scarico in ricircolo in qualsiasi condizione di carico. Un eventuale sensore di temperatura installato serve per l'autodiagnosi della valvola EGR. Trasduttore di misura della pressione Trasduttore di misura della pressione I trasduttori di misura della pressione hanno il compito di controllare il vuoto necessario per la valvola EGR.

Il flessibile è formato da un'anima di filo di acciaio che si avvolge a una molla elicoidale che ha le spire accostate tra loro. Le estremità della molla sono poi bloccate da due flange circolari tra cui viene fissato un tubolare di acciaio molto fitto che riveste la molla.

Impianto di scarico

Il silenziatore, infine, svolge due importanti compiti: consente l'espansione e quindi il raffreddamento dei gas di scarico e assorbe parte del rumore prodotto dalla combustione. La loro quantità di energia varia, ovviamente, con il regime di rotazione e con il carico del motore. Quando si aprono le valvole di scarico la pressione all'interno dei cilindri è almeno di bar.